Referendum: Dopo la Scozia ecco la Catalogna

CataloniaSe la Scozia ha aperto la strada, ora a decidere il proprio futuro politico ci sta pensando la Catalogna, che con più di un milione di persone l’11 settembre ha festeggiato la propria giornata nazionale, in ricordo della sconfitta contro l’esercito di Filippo V di Spagna nel 1714.

La differenza, forse decisiva però, con la Scozia, sta nel fatto che in questo caso il primo ministro spagnolo, Mariano Rajoy, ha fatto sapere che non se ne parla di indire referendum, lasciando quindi poco spazio ad un possibile distacco.
Solo il popolo spagnolo è però sovrano e una comunità autonoma (regione) potrebbe indire un referendum, ma non certo per decidere sulla sua appartenenza o meno alla Spagna.

Negli ultimi anni in Catalogna si è assistito ad una crescita rapida dell’indipendentismo, insieme ad un vero e proprio divorzio culturale con il resto del paese. Infatti la regione produce 1/5 del pil spagnolo e al suo interno si trova gran parte del sistema manifatturiero. Inoltre vi è Barcellona, la seconda città del paese, che da sola rappresenta un formidabile brand di attrazione internazionale.

Ma qual’è il motivo di questa voglia di separarsi? Alcune delle cause sono di lungo periodo: tra queste gli ottimi risultati conseguiti dal governo autonomo regionale nella costruzione di un sistema che tramite scuola, mass­ media e promozione culturale ha consolidato il senso identitario e diffuso al massimo l’uso della lingua.

Intorno però il vuoto. Sia Madrid che il resto dell’Europa non sembrano supportare l’idea, anzi sono preoccupati dal contagio del separatismo e impauriti da un possibile sbandamento economico della Spagna, che farebbe sentire le sue conseguenze sull’intera Eurozona.

Si vedrà e a breve si capirà cosa accadrà, ma sicuramente qualora il referendum si faccia non si concluderà con l’indipendenza della Catalogna. Importanti saranno invece le elezioni amministrative spagnole del 2015 che potranno mettere in luce cosa vuole veramente tutto il Paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...