Le lettere inedite di Osama Bin Laden

Osama Bin LadenGli Stati Uniti hanno reso pubblici una serie di documenti con diversi interessanti dettagli su Osama Bin Laden, con sue parole e preoccupazioni scritte sia ai familiari che ai figli.
Timori e paure per le spie occidentali e le divisioni sul fronte iracheno, preoccupato per l’immagine mediatica del gruppo che dava grande importanza alla battaglia per spingere i suoi combattenti a focalizzarsi su come attaccare l’America piuttosto che dare spazio alle faide interne al mondo musulmano.

È stata la CIA a rilasciare questi documenti, dove si mette in luce una guerra interna al gruppo su quali strategie adottare e il tentativo del leader di mantenere il focus dei suoi combattenti sugli Stati Uniti: “Dobbiamo smetterla di combattere contro gli eserciti e la polizia in tutte le regione, specialmente in Yemen”.
Vi è anche la paura del leader di Al Qaeda per il controspionaggio americano. Bin Laden infatti chiede spesso ai suoi di non comunicare via mail, teme che sua moglie abbia una cimice nascosta in uno dei suoi indumenti dall’intelligence di Washington, e raccomanda ai suoi seguaci di non muoversi in grandi gruppi.

In altre lettere risalenti al 2007 poi, vi sono i timori, sempre di Bin Laden, riguardo le divisioni interne sul fronte iracheno e l’importanza degli attacchi su larga scala.
Ma tra le carte si trovano anche i moduli per il reclutamento di terroristi e di martiri: “Hai degli hobby? Sei mai stato condannato per qualche reato?” Oppure: “Quali obiettivi ti piacerebbe realizzare nel tuo cammino verso la jihad?”.  Con Bin Laden a svolgere la parte, quasi, del capo delle risorse umane: “Eseguiresti una missione suicida? Chi dovremmo contattare nel caso diventassi un martire?”.

Gran parte delle lettere sono personali e inviate dallo sceicco a membri della famiglia. Tra queste ce ne è una tra lo sceicco e il figlio Hamza (che non vedeva suo padre da otto anni) e che per Bin Laden rappresentava il suo successore. In quel periodo infatti il leader di Al Qaeda sapeva di essere in pericolo di morte e aveva pianificato di portare suo figlio Hamza ad Abbottabad per poterne fare il suo erede. Ma negli stessi documenti ci sono anche lettere d’amore a una delle quattro mogli, messaggi premurosi per i suoi figli e una richiesta di informazioni sul matrimonio di suo figlio Khaled.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...