Il turismo tunisino prova a rialzarsi in maniera creativa

Tunisia turismoL’attentato di Sousse, e al turismo, non ferma la Tunisia che ha scelto un modo coraggioso per cercare di uscire dalla crisi e dal momento traumatico che sta vivendo.
Il Paese nord africano infatti, che basa il suo PIL principalmente sul turismo, in quando si poggia sul Mar Mediterraneo, ha pensato di usare una maniera creativa per spingere le persone a non abbandonare le risorse e le possibilità che offre.

Una campagna sul web diversa, in cui si ricordano tre attentati sanguinosi realizzati da integralisti islamici. Protagoniste dello spot sono New York, Londra e Parigi: la pubblicità infatti vuole ricordare a tutti che la Tunisia non è più pericolosa di mete turistiche che si trovano in Europa o negli Usa.

E quindi ecco la domanda provocatoria: “smettereste di andare nella Grande Mela?” con l’immagine delle Torri Gemelle colpite dagli aerei dell’American Airlines dirottati l’11 settembre 2001. Ma non è tutto, le altre pubblicità: “Smettereste di andare a Londra?”, mentre la fotografia ricorda gli attentati alla metropolitana del 7 luglio 2005. E infine Parigi, attaccata dai jihadisti il 7 gennaio 2015.

L’idea è venuta al sito internet Konbini.com, un portale con l’idea di fare un giornalismo del tutto nuovo. L’obiettivo? Provare a sconfiggere la paura, proprio con la paura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...